• prova_slide2
  • prova_slide2

Pose yoga per Senior

Quante volte vi è capitato di rinunciare ad un’attività o ad un’esperienza pensando “Non ho più l’età”, “Ah..se mi fossi svegliato prima.. Ormai è troppo tardi!”. È capitato a tutti, almeno una volta nella vita. Chi ha avuto la fortuna di provare comunque, sa che noi e le nostre convinzioni spesso siamo il nostro più grande ostacolo!  

Arrivare ad una certa età senza aver mai fatto attività fisica è sicuramente penalizzante all’inizio. Posture sbagliate tenute per anni e anni, tonicità muscolare pressoché nulla, scarsa elasticità non sono proprio la situazione ideale per lanciarsi nel mondo dello sport.

Il mio consiglio? Non lasciatevi fermare dal pensiero che “Ormai è troppo tardi”, perché non lo è mai. Siete voi che decidete, e se volete rimettervi in gioco, lo yoga può essere un vostro validissimo alleato.  

In questo articolo vi mostrerò 7 pose yoga perfette per quelle persone molto adulte… diversamente giovani..! che vogliono risvegliare i propri corpi dopo una vita di spensierata inattività.

Una delle cose più incredibili dello yoga è il poterlo praticare per tutta la vita. Un essere umano può serenamente fare yoga dai 3 anni fino alla fine dei suoi giorni. Ognuno deve fare i conti con il suo bagaglio genetico, ma è indubbio che un corpo flessibile e forte resisterà meglio di uno debole e rigido al passare delle primavere.

I benefici dello yoga per gli anziani

Lo yoga è incredibile per questa categoria di persone, li aiuta a mantenere il loro equilibrio fisico e mentale, tiene le loro articolazioni idratate e flessibili, preserva la salute delle ossa e la massa muscolare. Ma soprattutto, è un ottimo alleato nell’accettazione del processo di maturazione del proprio corpo.

Lo yoga è ottimo per la concentrazione e il benessere emozionale. Gli anziani possono trarre enormi benefici dalla pratica: trovano uno spazio dove rilassare la mente e gustarsi la serenità della pensione per esempio. Le classi di gruppo, in più, sono un’ottima occasione per stringere legami e creare un senso di affiliazione e comunità.

Come insegnante vedo quotidianamente persone di età e trascorsi differenti, le pose presenti in questo articolo sono perfette per permettere alle più anziane di praticare.

N.B.

Per favorire l’equilibrio nelle pose in piedi consiglio l’ausilio di una sedia.

Per ottenere dei buoni risultati, usate queste pose circa tre/quattro volte a settimana.

Sette pose perfette per persone anziane:

  1. La Montagna

Questa posa aiuta a migliorare l’equilibrio, insegna a distribuire il peso del corpo e a radicare i piedi al suolo.

State in posizione eretta, con gli alluci e i talloni uniti, come se aveste una zip che dagli alluci risale fino al pube. Attivate l’addome portando l’ombelico verso la spina dorsale e rilassate le spalle allontanandole dalle orecchie e aprendo il petto. Fate dai cinque agli otto respiri mentre attivate tutti i muscoli delle gambe.

Questa posizione è perfetta se la postura inizia ad essere curva e ciondolante, e ancora di più lo è per la salute dei piedi, che rimangono forti e distesi.

 
  1. L’Albero

Tra le mie pose preferite, l’albero è eccellente per gambe e forza addominale. È un potente alleato per incrementare la propria concentrazione e l’equilibrio.

Sempre partendo dalla stazione eretta, unite i palmi delle mani al cuore, allineate gli avambracci e portate giù le spalle. Questa posizione delle braccia favorisce l’apertura del petto. Incollate le scapole e fatele puntare giù verso il pavimento. Focalizzate l’attenzione su un punto, attivate l’addome per favorire l’equilibrio, e portate la pianta del piede all’interno coscia opposto. Tenete la posizione per cinque respiri, e cambiate gamba.

Non c’è nulla di male nel partire con la gamba più in basso, per esempio appoggiando le dita al pavimento o agganciando l’arco plantare alla rotula. In età avanzata è meglio concentrasi prima sulla mobilità delle anche, che risulta essere un problema comune. Anche in questo caso è possibile aiutarsi con l’ausilio di una sedia.

 
  1. Il Cane Volante o Bird Dog

Questa posizione non è nuova a chi pratica Pilates: parliamo di un ottimo esercizio propedeutico ai codificati del metodo.

I grandi beneficiari di questa posa sono gli addominali e i muscoli della schiena, ma la verità è che basta provarla per sentire come tutti i muscoli del corpo lavorano in sinergia!

La salute della schiena è fondamentale, soprattutto con l’avanzare degli anni: questa posa fortifica il trasverso addominale (che sostiene la colonna dall’interno) e tutti i muscoli della catena posteriore favorendo l’equilibrio e una postura eretta e fiera.

Partendo dalla quadrupedia, con mani allineate sotto le spalle e ginocchia sotto le ossa appuntite del bacino, portate su un braccio. Lo sguardo è al tappetino, il collo allineato alla schiena. Attivate l’addome per l’equilibrio e appena vi sentite pronti, sollevate la gamba opposta. Immaginate che sulla vostra schiena ci sia una tazza di tè, non fatela cadere e respirate, inizialmente per tre respiri, fino ad arrivare ad otto quando sarete più forti e resistenti. Cambiate braccio e gamba e ripetete.

Questa posa tiene il cervello giovane e la mente concentrata. Presa confidenza nelle vostre capacità potrete anche decidere di inspirare nell’allungamento, e avvicinare gomito e ginocchio opposti nell’espirazione. Coordinazione e forza in un solo esercizio!

 
  1. Il Cane a testa in giù

La miglior posa per tutti! Un cane a testa in giù al giorno toglie il medico di torno. Questa posa è fantastica per la salute delle articolazioni, per la flessibilità e per la forza di tutto il corpo! Per chi ha problemi ai polsi, la soluzione che consiglio è il Cane a testa in giù sugli avambracci.

Partite sempre dalla quadrupedia, inspirate e puntando le dita dei piedi al tappetino espirate e portate su il bacino, puntando il coccige al cielo. L’obiettivo è formare un triangolo col corpo. Premete bene le mani al tappetino, dita aperte come radici, spalle aperte per non pesare sui gomiti, collo morbido e sguardo alle ginocchia. Attivate l’addome e ruotate il bacino in modo da scaricare il peso del corpo sui piedi.

Tenete la posa per cinque respiri lenti e profondi, lentamente riappoggiate le ginocchia e ripetete per altre due volte.

 
  1. La Sfinge

Questa posa permette di fortificare la parte alta della schiena e aiuta a prevenire la sindrome della testa in avanti. Questa sindrome è abbastanza comune negli anziani ma sta aumentando anche tra i giovani a causa del prolungato uso di smartphone, tablet e pc, che portano appunto ad una postura scorretta.

La Sfinge ci permette di aprire il cuore, il petto e fortificare tutta la parte alta della schiena.

Questa posa è molto delicata ma incisiva nell’aprire il petto e lavorare sui deltoidi posteriori.

Posizionatevi proni, con gli avambracci appoggiati sul tappetino, i gomiti sotto le spalle. Premete con decisione sulle braccia e incollate le scapole facendole puntare al tappetino. Attivate e sollevate gli addominali, tenete la posizione per cinque bei respiri.

 
  1. Posizione del Ciabattino

Questa posizione è fondamentale per le persone anziane, infatti favorisce l’apertura delle anche e massaggia i piedi. Sedetevi e tenete la schiena in posizione retta, unite le piante dei piedi mentre aprite le ginocchia verso l’esterno.

Se volete aumentare lo stretching, piegatevi in avanti ma cercando di non arrotondare la bassa schiena.

Tenete la posizione per cinque respiri, ad ogni espirazione cercate la distensione.

 
  1. Savasana

Finite la vostra pratica distendendovi supini. Ritrovate un respiro lento e naturale e rilassatevi. Questa posa resetta il sistema nervoso e aiuta a dare pace a corpo e mente.

Chiudete gli occhi, rilassatevi e lasciate che il pavimento vi sostenga. Rilassate i muscoli e respirate profondamente mentre vi prendete una meritata pausa da pensieri e preoccupazioni. Savasana è un momento solo vostro: godetevelo.

 

Non importa a che punto della vostra vita vi troviate, queste pose portano grandissimi benefici a giovani e anziani, per la consapevolezza del proprio corpo, la forza e la longevità di ossa, muscoli, giunture e organi.

La respirazione ha anch’essa un ruolo chiave per tenersi giovani e ridurre lo stress. Lenti e profondi respiri ossigenano il corpo, danno forza vitale e ci aiutano a tenere cuore, mente, corpo e spirito giovani.

 

Come dicono i saggi: “Povero chi non invecchia”. A chi è concesso farlo consiglio di farlo al meglio!

   

Tags: , ,

Trackback dal tuo sito.

Lascia un commento

PPM

PPM CAGLIARI

Via De Magistris 29, Cagliari

Tel e Cell

070.33.25.650 | 333.35.73.921

Mail

info@pilatescagliari.it
PPM

PPM CAGLIARI

Via Scano 9, Cagliari

Tel e Cell

070.45.15.177 | 389.00.41.967

Mail

info@pilatescagliari.it
ИТ новости