• prova_slide2
  • prova_slide2

Combattere i dolori alla bassa schiena con il Pilates

Nell’arco della nostra vita tutti possiamo essere colpiti dai fastidiosi dolori alla bassa schiena. La buona notizia è che il Pilates può non solo alleviarli, ma farli scomparire! Rafforzare l’addome, prendere coscienza della propria postura e compiere esercizi di distensione e allungamento, sono tutte azioni estremamente incisive per prevenire e trattare i fastidi della bassa schiena. Naturalmente, l’allenamento non basta, è importante fare propri i principi del Pilates per applicarli nella vita di tutti i giorni. All’inizio può sembrare difficile, ma la ricompensa sarà incommensurabile.  

Sei esercizi Pilates per la bassa schiena

La posizione neutra della colonna insegnata nel Pilates è la posizione ideale per i nostri corpi. Focalizzandosi sul rafforzamento degli addominali più profondi (il trasverso addominale) il Pilates sviluppa i muscoli che supportano la spina dorsale dall’interno del nostro corpo.

Implementando queste tecniche di attivazione profonda nella vita di tutti i giorni, possiamo iniziare a risolvere i problemi alla base invece di tamponarli momentaneamente.

Gli esercizi che vi propongo possono essere eseguiti giornalmente per portare sollievo al tratto lombare e prevenirne l’infiammazione. Praticate sempre nel rispetto di voi stessi con movimenti lenti e controllati.

 
  1. Pelvic Tilt: Mobilità della Bassa Schiena

Questo semplice ma incisivo esercizio attiva i muscoli addominali più profondi e costruisce un sistema di supporto per la colonna tonico, elastico e forte.

Preparazione:

Stendetevi sul tappetino, braccia lungo il profilo del corpo e mani in appoggio, tenete i talloni in prossimità dei glutei e il triangolo del piede (sotto alluce, sotto V dito e centro del tallone) bene in appoggio. Immaginate di avere una mela tra le ginocchia, le gambe sono parallele dall’anca ai piedi.

Il vostro sguardo è sereno al soffitto, il mento punta verso lo sterno permettendo al collo di distendersi. Le spalle sono lontane dalle orecchie, le scapole spalmate a terra. La vostra schiena è in posizione neutra, i muscoli sono rilassati e le curve naturali.

Azione:

Inspirando inarcate la parte bassa della colonna puntando il pube verso i piedi, come per far passare un piccolo animaletto sotto di voi.

Espirando risucchiate l’ombelico e premete la colonna al tappetino.

Ripetete 6-8 volte cercando la fluidità del movimento.

N.B. Focalizzate l’attenzione sulla bassa schiena, il resto del corpo è fermo e rilassato, non gonfiate e sgonfiate la pancia.

 
  1. Curl up

Ottimo per fortificare gli addominali, superficiali e profondi.

Preparazione:

Sempre sulla schiena in posizione neutra, piedi al tappetino bene in appoggio e mani intrecciate dietro la nuca. Il pavimento pelvico è attivo e l’ombelico è retratto verso la spina dorsale.

Azione:

Inspirando preparate.

Espirando salite con testa e busto fino a sfiorare il tappetino con le punte delle scapole, l’addome è attivo, le coste si chiudono.

Inspirando riportate giù la testa.

Ripetete 6-8 volte, dopodiché scaricate abbracciando le gambe al petto.

Modifica:

Per intensificare il lavoro potete portare le gambe in table-top.

 
  1. Spine twist supino

Con questo esercizio sfruttiamo la rotazione per allungare i muscoli e il controllo del movimento per fortificare gli obliqui in modo da supportare al meglio la colonna!

Preparazione:

Ancora una volta siete stesi di schiena, gambe unite e in table-top, braccia leggermente divaricate lungo il profilo del corpo per avere stabilità durante l’esercizio.

Azione:

Inspirate centrali.

Espirando e tenendo le ginocchia unite, lentamente portatele da un lato. Spalle e scapole rimangono perfettamente attaccate al pavimento.

Tenete la posizione di stretching mentre inspirate.

Espirando tornate centrali.

Ripetete l’esercizio 3-5 volte per lato, alternando destra e sinistra.

  1. Stretching di bicipiti femorali e flessori dell’anca

C’è una stretta correlazione tra i problemi alla bassa schiena e bicipiti femorali e flessori dell’anca corti. Fare un buono stretching di questi muscoli aiuta a sciogliere immediatamente la tensione alla schiena e nel lungo periodo permette di migliorare la postura stessa.  

Per i bicipiti femorali

Preparazione:

Stesi di schiena, piegate una gamba portando il piede radicato al pavimento e distendete l’altra verso il soffitto. (Se necessario usate un asciugamanino o una banda elastica per tenere su la gamba).

Azione:

Inspirate ed espirando attirate la gamba tesa verso di voi, senza sollevare il bacino.

Tenete la posizione per 15-20 secondi e respirate profondamente, cercando di rilassare tutto il corpo. Dovreste sentire l’allungamento della parte posteriore della coscia.

Ripetete con l’altra gamba.

Per i flessori delle anche

 Preparazione:

Inginocchiatevi sul tappetino, una gamba flessa avanti (piede perfettamente in appoggio). Aprite il petto e portate le spalle lontane dalle orecchie, la colonna si allunga verso il cielo.

Azione:

Sfruttando il Pelvic Tilt risucchiamo l’ombelico in dentro e, mentre portiamo la codina della spina dorsale tra le gambe, puntiamo il pube verso l’ombelico.

Con questo micro movimento otteniamo un incredibile stretching dei flessori delle anche.

Se siete molto flessibili portate il peso sulla gamba avanti senza inarcare la bassa schiena.

Tenete per cinque cicli respiratori lenti e profondi. Cambiate gamba.

 
  1. C-shape & Roll Back

Muovere la colonna vertebrale usando i muscoli addominali non solo aiuta a distendere e sciogliere la tensione dai muscoli della schiena, ma fortifica gli addominali e il core più profondo. Un roll back ben fatto equivale ad un benefico auto massaggio e aumenta la mobilità della colonna.  

Preparazione:

Sedetevi sulle ossa appuntite dei glutei (ischi), la schiena è allungata verso l’alto, l’ombelico ben retratto per attivare il trasverso addominale, le gambe sono piegate per permettere ai piedi di poggiare al tappetino. Portate le mani alla parte posteriore delle cosce.

Azione:

Inspirate.

Espirando iniziate a curvare la spina dorsale partendo dalla codina che va tra le gambe. Continuate ad arrotondarvi finché le braccia non saranno completamente distese e avrete formato una C maiuscola con la colonna (C-shape). Immaginate che l’ombelico voglia uscire dalla schiena.

Tenete la posizione e sentite lo spazio tra ogni vertebra. Inspirate.

Espirando tornate avanti tenendo la C-shape. Quando le spalle saranno sopra le ossa appuntite del bacino (creste iliache), allungate la schiena verso l’alto aprendo il petto.

Ripetete 6-10 volte.

 
  1. Stabilità e forza: il Gatto Volante

Questo esercizio fa lavorare tutti i muscoli stabilizzatori del torso.

Preparazione:

Mettetevi in quadrupedia, allineando le mani sotto le spalle e le ginocchia sotto le ossa appuntite del bacino (creste iliache). La schiena è in posizione neutra, il collo in linea con essa e lo sguardo al tappetino.

Azione:

Stabilizzate il torso attivando il trasverso dell’addome, inspirate allungando avanti un braccio e in dietro la gamba opposta. Con le dita della mano e del piede sfiorate ancora il tappetino.

Espirando allineate braccio e gamba alla schiena.

Tenete l’ombelico risucchiato verso la colonna e fate 2-3 respiri tenendo la posizione.

Inspirando allungatevi come se vi tirassero dal polso e dalla caviglia.

Espirando riportate mano e ginocchio nella posizione di partenza.

Ripetete 3-5 volte per lato.

 

Impegnatevi per eseguire questa sequenza almeno un giorno sì e un giorno no, i risultati non tarderanno ad arrivare e l’unico rimpianto che avrete sarà: “Perché non ho scoperto il Pilates prima!?”

Prima di provare questi esercizi da soli, se la vostra condizione di salute lo richiede, chiedete consiglio al vostro medico.

I nostri Studi Pilates e i nostri insegnanti qualificati, possono offrirvi la migliore soluzione per un allenamento sicuro e incisivo.

  Buona pratica a tutti.          

Trackback dal tuo sito.

Lascia un commento

PPM

PPM CAGLIARI

Via De Magistris 29, Cagliari

Tel e Cell

070.33.25.650 | 333.35.73.921

Mail

info@pilatescagliari.it
PPM

PPM CAGLIARI

Via Scano 9, Cagliari

Tel e Cell

070.45.15.177 | 389.00.41.967

Mail

info@pilatescagliari.it
ИТ новости