• prova_slide2
  • prova_slide2

I benefici del Pilates sui Grandi macchinari

Quando durante la prima guerra mondiale Joseph Pilates, trasferitosi in Inghilterra, fu internato in un campo di concentramento a causa della sua nazionalità tedesca, probabilmente non immaginava il successo che avrebbe raggiunto di lì a qualche tempo dopo.

Joseph iniziò ad addestrare i prigionieri di guerra con lezioni di lotta e difesa personale, in modo da migliorarne la salute psico-fisica, attraverso una serie di esercizi pensati per essere eseguiti in uno spazio limitato.

Iniziò a prendere forma il suo metodo definito in un primo momento Contrology (l’arte del controllo).

Successivamente venne trasferito in un altro campo dove lavorò come barelliere in un ospedale e quindi ebbe a che fare con i feriti di guerra.
Visto che a causa del loro stato molti di questi non potevano alzarsi dal letto, Joseph costruì un sistema di molle sulle barelle dei pazienti, i quali potevano così allenarsi anche da sdraiati.

Grazie a questi nuovi esercizi nessuno degli infermi morì nell’epidemia influenzale che nel 1918 decimò circa 200.000 inglesi.

Finita la guerra ritornò in Germania dove svolse numerosi impieghi e si dedicò anche alla riabilitazione di reduci di guerra per i quali installò delle corde alle estremità del letto in modo da fissare le estremità e successivamente aggiunse delle carrucole; nacquero così due grandi macchine da allenamento Pilates: il reformer e il cadillac.

Questi due grandi macchinari vengono tuttora utilizzati nelle lezioni personal e di mini gruppo. È proprio con questi attrezzi che nasce e prende piede il metodo pilates, il quale verrà poi integrato anche nel lavoro a corpo libero (matwork).


Quali vantaggi e benefici offrono il reformer e la cadillac?
Davvero tanti e, se abbinati al lavoro a corpo libero, innumerevoli!

Innanzitutto consentono a chiunque di potersi allenare grazie alla loro fattura confortevole e al lettino rialzato da terra.

Permettono un lavoro muscolare ottimale bilanciato e in scarico della colonna vertebrale.

Aiutano a riorganizzare la postura e ad isolare i gruppi muscolari di interesse evitando il sovraccarico di quelli non coinvolti.

Il lavoro sulle macchine produce distensione mentale, aiuta nel mantenere la concentrazione sempre alta perché l’allievo deve gestire non solo l’esercizio ma anche il macchinario.

Sui macchinari si possono sperimentare diverse posizioni per un lavoro muscolare completo, diversificato e divertente! Reformer e Cadillac sono fondamentali anche nel recupero post fisioterapico di caviglia, ginocchia, anche e spalle.


Qui sotto riportiamo alcuni esempi di esercizi che si possono svolgere con queste meravigliose macchine.

  

    

Trackback dal tuo sito.

Lascia un commento

PPM

PPM CAGLIARI

Via De Magistris 29, Cagliari

Tel e Cell

070.33.25.650 | 333.35.73.921

Mail

demagistris@pilatescagliari.it
PPM

PPM CAGLIARI

Via Scano 9, Cagliari

Tel e Cell

070.45.15.177 | 389.00.41.967

Mail

scano@pilatescagliari.it