• prova_slide2
  • prova_slide2

Non tutti gli yoga sono uguali

  yoga2 yoga (1)  iyengar-china-3 yoga-51          

Il tipo di yoga al quale ci si avvicina la prima (o seconda, o terza volta) è centrale per mettersi in contatto con la tradizione e fa una grande differenza quando si ha una certa esperienza: non tutte le pratiche yoga sono uguali. C’è di più, anche all’interno della stessa tradizione non ci sono due classi uguali. Da qui l’importanza  di provare diversi maestri e spazi. La buona notizia è che ci sono così tanti “stili” di yoga fisico e anche molte forme di yoga (non tutte sono pratiche fisiche), che c’è molto da esplorare.

    Vi incoraggio a farlo fino a trovare quella che meglio si adatta al vostro spirito, le vostre esigenze, o ad una particolare fase della vostra vita in cui siete interessati a mettere in luce alcuni aspetti e obiettivi. Concentriamoci sulle asana (posture), lo yoga fisico che viene dall’ hatha yoga.                                                                                                                                                                                                                                                                                   Ci sono momenti in cui preferiamo una pratica più mistica e devozionale, quelli in cui  esigiamo invece un lavoro fisico e altri in cui preferiamo una pratica più dolce e meditativa. Se lo yoga non perde la sua essenza e bellezza, non esiste un tipo di yoga che sia “migliore”di un altro. Tutti apportano grandi benefici. Le diverse forme di yoga, anche se con vari metodi hanno migliorato molte vite e stato di salute. Ognuno di noi ha un qualche tipo di yoga preferito, ma è una scelta molto personale e dipende da ciò che si cerca, ma ricordate sempre  che lo yoga ha una componente di espansione: essere aperti a diverse possibilità.                   Può accadere che dobbiate frequentare posti diversi e provare diversi tipi di yoga prima di trovare il “vostro” tipo di yoga; quello con cui vi sentite più comodi e identificati.                 Oppure praticate uno stile per un periodo e poi passate ad un altro  provate due differenti stili allo stesso tempo. Non dovrebbe essere un problema, perché all’inizio, lo yoga ha la stessa radice e non entra in conflitto tra le sue diverse manifestazioni. Ci sono tradizioni rigorose che non sono d’accordo con questo, ma credo che lo yoga dovrebbe essere aperto, tollerante e che tutte le strade portano all’unione con la nostra mente, corpo e spirito.                   Combinare stili di yoga può dare varietà alla vostra pratica, anche se al momento in cui troverete il vostro stile, a prescindere della metodologia che si sta utilizzando, noterete che sarà sempre in evoluzione, nel vostro lavoro fisico, mentale e spirituale. In definitiva, si  arriva ad un punto in cui diventa una necessità praticare yoga e ci si chiede come potevamo vivere prima senza yoga.          

Trackback dal tuo sito.

Lascia un commento

PPM

PPM CAGLIARI

Via De Magistris 29, Cagliari

Tel e Cell

070.33.25.650 | 333.35.73.921

Mail

demagistris@pilatescagliari.it
PPM

PPM CAGLIARI

Via Scano 9, Cagliari

Tel e Cell

070.45.15.177 | 389.00.41.967

Mail

scano@pilatescagliari.it