• prova_slide2
  • prova_slide2

E’ primavera, la tua energia gode di buona salute?

energia-di-primavera

Con l’arrivo della primavera le giornate si allungano e torna la bella stagione, il sole rende il corpo più luminoso e forte, migliora l’umore e si risveglia un’ energia nuova. Non sempre però siamo in perfetta sintonia con l’energia primaverile, a volte ci assale stanchezza, sbalzi d’umore e sonnolenza, sarà bene allora controllare che il nostro sistema energetico goda di buona salute.

Il primo passo è osservare la coordinazione dei movimenti, eloquio fluido, prontezza di riflessi, sguardo diretto, brillantezza degli occhi, respiro regolare, se questi elementi sono in armonia, allora godiamo di una buona energia.

Il passo successivo sarà controllare il fegato, l’intestino e lo stomaco:

Il colorito giallastro indica carenza di energia, il giallo è il colore della terra, elemento connesso a milza e stomaco, due organi molto sensibili all’umidità, che provoca gonfiore di gambe e caviglie, diarrea e dermatite.

Se invece abbiamo un colorito pallido, è indice di un eccesso di freddo nel corpo, sicuramente avremo problemi a livello polmonare. Un incarnato verdastro segnala problemi al fegato e alla cistifellea, una lingua rossastra carenza di energia nel cuore e intestino. Mentre un rossore concentrato al centro della sopracciglia indica forte stress mentale.

energia_yoga

Anche controllare il colore della lingua può darci utili suggerimenti sullo stato energetico del nostro organismo, una lingua rosa e pulita indica una buona digestione e una buona circolazione. Una patina bianca indica uno squilibrio energetico, dovuto ad un’alimentazione troppo ricca di formaggi, latte, farinacei che ostacolano la digestione aumentando l’escrezione di muco e l’ accumulo di tossine.

La lingua segnata da solchi indica un accumulo di tossine nel fegato, mentre se è pallida e asciutta un deficit di energia polmonare. Come per l’incarnato se anche la lingua ha una patina giallastra allora è la conferma di problemi di milza e stomaco.

Anche i sapori che avvertiamo in bocca sono sintomi di un accumulo di tossine, l’amaro un cattivo funzionamento epatico, il dolce di milza, l’aspro di stomaco ed intestino, mentre il salato indica un calo energetico renale.

Dopo un attento check-up del proprio stato energetico, individuati eventuali disturbi possiamo combatterli con l’assunzione di tisane a base di ibisco, che rinfresca e disseta il corpo restituendogli vigore, Shanti thè, a base di petali di rosa, liquirizia e un mix di Centella asiatica e Brahmi, cura ansia, stress e aiuta a ritrovare la calma. Inoltre bollire l’acqua e immergervi dello zenzero fresco è un’ottima tisana che favorisce la digestione e contrasta l’eccesso di tossine nel corpo. Anche l’assunzione di cibo fresco e alimenti leggeri e di stagione non può che contribuire al riequilibrio energetico dell’organismo. Per non parlare di buon esercizio fisico e una pratica di yoga o meditazione che aiutano ad allineare e connettere corpo, mente e spirito.

Tags: , , , , , , , ,

Trackback dal tuo sito.

Lascia un commento

PPM

PPM CAGLIARI

Via De Magistris 29, Cagliari

Tel e Cell

070.33.25.650 | 333.35.73.921

Mail

demagistris@pilatescagliari.it
PPM

PPM CAGLIARI

Via Scano 9, Cagliari

Tel e Cell

070.45.15.177 | 389.00.41.967

Mail

scano@pilatescagliari.it