• prova_slide2
  • prova_slide2

Posts Taggati ‘yoga e alimentazione’

Autunno: Tecniche di respirazione e alimentazione

 

respiratorie autunno

Alcuni esercizi sono molto buoni per aiutare il rilassamento del diaframma: Sdraiati  su una stuoia, cercando di avere correttamente allineati la schiena e la testa, gonfiando l’addome inalate tirando l’ombelico  verso la colonna vertebrale durante l’espirazione. Sdraiati sulla schiena, inspirando profondamente alzate le braccia  sopra la testa e successivamente riportate i palmi verso il basso e in parallelo al corpo mentre espirate, in allineamento con la schiena e la testa unire le mani sulla testa a fine inalazione e ritornare alla posizione iniziale alla fine dell’espirazione. Respirazione del Fuoco: energizzante e purificante. Oltre ad un pranayama è anche una dei principali esercizi di pulizia nello yoga. (Astenersi da questo pranayama, i giorni delle mestruazioni, le donne in stato di gravidanza, le persone con condizioni di ipertensione e polmoniti. Quelli con problemi di cuore possono farlo solo dopo una lunga e consapevole preparazione.). Respirare tre volte, inspirare, espirare e create il suono “S”, che per i taoisti è il suono dei polmoni. Per quanto riguarda il cibo, questa stagione  è una buona occasione per variare la vostra dieta, arricchita con il ferro e le vitamine dai vegetali,  con le noci ricche di fibre, mangiate cibi integrali, verdure, ortaggi e cereali per aumentare il transito intestinale ed evitare congestioni dell’ intestino crasso. La frutta di stagione non dovrebbe mai mancare sulla tavola,  oltre a garantire un alimento sano e naturale, è una delizia per il palato. Vi consigliamo inoltre di aumentare l’assunzione di acqua e fluidi, poiché il tempo in autunno porta secchezza della bocca, del naso e della gola, e anche l’urina è scarsa.

equinozio-autunno-5

Come accennato in precedenza la stipsi è una delle condizioni più comuni ma la maggior parte delle persone non sono a conoscenza delle terribili conseguenze per l’organismo. Molte volte, il senso di pesantezza alla testa, la pressione sul naso, mal di testa, mal di gola, mancanza di energia e molti altri sintomi generali sono il risultato di questa condizione. Per la costipazione è consigliabile massaggiare l’addome verso l’alto e in senso discendente, in direzione del colon trasverso, cioè, da destra a sinistra, per alcuni minuti. Inoltre, in quanto è un ottimo momento per la depurazione è anche altamente raccomandato per la pulizia del colon, eseguire una naturale idroterapia o clisteri. Non possiamo dimenticare la pelle. Questa stagione vede la purificazione della pelle attraverso il vapore per eliminare le tossine attraverso il sudore, l’uso di oli naturali, docce alternando cambiamenti di temperatura, linfodrenaggi e, naturalmente,una sana alimentazione, avrà effetto anche sul più grande organo del nostro corpo, la pelle. Ricorda, infine, che l’autunno invita all’ introspezione, a volgere lo sguardo verso l’interno, a te, chi sei, a riconnetterci con la nostra saggezza interiore e da lì, guarire.

5 principi di una dieta yogica

yoga-e-alimentazione Mangiare sano è un aspetto fondamentale della pratica yoga i cui benefici si estendono anche alla salute e la qualità della vita di una persona. Pertanto, vi presentiamo una serie di regole che governano la  dieta yogica: 1. Tutti i cibi che vengono direttamente dalla terra, il sole, l’aria e l’acqua sono più nutrienti e più sani di quelli che vengono indirettamente da essi. Oltre a mangiare in maniera variata, in modo semplice e con prodotti freschi. 2. Una dieta vegetariana che include verdura, cereali, frutta, verdura, latticini e miele,  è raccomandato, oltre a mangiare lentamente, assaporando ogni boccone e mai in eccesso. 3. Gli yogi considerano dannosi per la salute gli alimenti amari, acidi, salati, troppo caldi, asciutti, piccanti e forti. 4. Dal punto di vista sottile ed energico, si ritiene che mangiare carne animale, promuove la rabbia, il risentimento e il comportamento passionale, assorbendo sentimenti di timore, dolore, paura e  violenza subiti dall’animale prima della morte . 5. L’opzione della coltivazione, aiuterebbe a combattere la fame e la malnutrizione nel mondo. Per questo si prediligono i prodotti biologici senza sostanze chimiche dannose per la salute. Oltre a questi principi, lo yoga proclama coltivare i rapporti con le persone, gli animali e le cose. Un rapporto sano con il cibo permette di fare un uso migliore delle sostanze nutritive. Pertanto, il cibo è uno dei pilastri fondamentali della salute, insieme con la respirazione, l’esercizio fisico, il riposo, e il pensiero positivo

.posizione-yoga-e-insalata

Vegetarianismo

untitled1untitled1untitled1untitled1vegan

Nel mondo dello Yoga vi è una generica tendenza al vegetarianismo, la maggior parte degli yogin seguono una dieta vegetariana o vegana, ossia, un’alimentazione priva di carne, pesce e uova, per i vegetariani, o nel caso dei vegani, priva anche di latticini e derivati animali.

Quando ci si avvicina al mondo dello yoga e alla pratica, si pensa che sia obbligatorio diventare vegetariani o vegani, in realtà molto dipende dall’intenzione con cui si inizia la pratica dello yoga, non per tutti questa disciplina è vissuta come una filosofia di vita, come una scelta naturale e cosciente di condurre il proprio cammino esistenziale.

Molti praticanti si avvicinano allo yoga prevalentemente per motivi di salute, per migliorare la propria elasticità e l’agilità del corpo, ossia per ragioni legate ad un benessere fisico. In questo caso non è indispensabile una dieta vegetariana, ma è bene sapere che la carne appesantisce il nostro corpo a livello energetico e impedisce che il prana fluisca liberamente nel corpo.

Molto spesso accade che coloro che si avvicinano allo yoga solo per un benessere fisico o per diminuire lo stress e le tensioni, poi rimangano affascinati dalla storia e dalla filosofia di quest’antica disciplina e poco a poco decidano di abbracciarne alcuni principi, tra cui anche l’adozione di una dieta priva di carne. In nessun caso, comunque, da parte degli insegnanti o dei centri yoga vi è mai un’imposizione ad un’alimentazione vegetariana, la scelta sarà sempre dell’allievo.

Nella Bhagavad-gita, il testo vedico più importante in India, si afferma che la carne, il pesce e le uova “causano ansietà, sofferenza e malattia,” per tanto si raccomanda la consumazione di cibi influenzati dalla virtù, cibi vegetariani: “I cibi cari a coloro che sono influenzati dalla virtù accrescono la durata della vita, purificano l’esistenza e danno forza, salute, soddisfazione e felicità.” “I corpi di tutti gli esseri viventi si nutrono di alimenti che crescono con le piogge.”

Con ciò non si vuole indurre il lettore ad adottare un regime vegetariano, ma semplicemente informarlo sui benefici che arreca questa scelta alimentare, renderlo cosciente del fatto che anche solo diminuire il consumo di carne apporterebbe un miglioramento nella salute propria e del pianeta. E’ infatti risaputo che grandi foreste pluviali vengono distrutte per fare spazio agli allevamenti di bovini nei paesi in via di sviluppo.

Oggi la maggior parte della carne è prodotta con nutrimenti a base di legumi e di cereali, e, ad esempio, sono necessari 7 chili di cereali per ottenere mezzo chilo di manzo. Una dieta vegetariana pertanto, è una dieta compassionevole, secondo il principio della tradizione spirituale dell’India, l’ahimsa, cioè il principio di non-violenza verso tutti gli esseri viventi, comporta quindi, minore sofferenza per le altre creature viventi.

Chiunque intraprenda un cammino di crescita spirituale attraverso lo yoga, col tempo, sosterrà naturalmente i principi legati a tale cammino, per tutti gli altri si consiglia una pratica consapevole e il rispetto verso la conoscenza. 

 

Vegan-Yoga

PPM

PPM CAGLIARI

Via De Magistris 29, Cagliari

Tel e Cell

070.33.25.650 | 333.35.73.921

Mail

info@pilatescagliari.it
PPM

PPM CAGLIARI

Via Scano 9, Cagliari

Tel e Cell

070.45.15.177 | 389.00.41.967

Mail

info@pilatescagliari.it
ИТ новости