• prova_slide2
  • prova_slide2

Pilates e disturbi del ginocchio

pilates-ginocchio

Uno dei disturbi più comuni del ginocchio, è la condropatia rotulea o condromalacia, un infortunio che è causato dalla degenerazione e indebolimento della cartilagine articolare, che si trova sotto la rotula e può portare ad artrosi del ginocchio.

Qual è la causa?

La causa principale è lo stress ripetitivo o eccessivo, piccoli traumi, disallineamento del ginocchio e/o della muscolatura. Il disagio si avverte molto tempo dopo essere stati seduti, sotto sollecitazioni quando aumenta la pressione e il contatto tra il ginocchio e il femore.

Cosa può fare il Pilates per questa disfunzione?

Il Pilates può aiutare ad alleviare il disagio attraverso il rafforzamento dei muscoli dell’articolazione del ginocchio, come i quadricipiti, muscoli posteriori (ischio-crurali) della coscia e adduttori prevalentemente. Ma ciò che è veramente interessante nella disciplina del Pilates è la consapevolezza del corretto allineamento nell’esecuzione degli esercizi (in questo caso per gli arti inferiori), ottenendo così, il rafforzamento dei muscoli profondi posturali, i quali hanno maggior controllo sulla articolazione del ginocchio. Dobbiamo tener conto di alcune considerazioni importanti: durante l’esecuzione degli esercizi non bisogna fermare il movimento della rotula al limite dell’estensione, oltre i 90 gradi, soprattutto sotto carico, e lavorare sull’allungamento dolce della muscolatura.

Esercizi di Pilates

Gli esercizi altamente raccomandati sono quelli con l’elastico, che permettono di rafforzare tutta l’area muscolo-articolare del ginocchio. Sul Reformer è possibile svolgere un “foot work”, ma senza bloccare la rotula; consigliato anche l’esercizio “The Elephant” per distendere i muscoli ischio crurali e della schiena; È altresì importante lavorare sul rafforzamento della muscolatura degli adduttori e abduttori. Nell’attrezzo Barrel si può eseguire l’allungamento dei quadricipiti, dei muscoli posteriori della coscia, e degli adduttori. Nel grande macchinario Cadillac si possono fare esercizi sulla “Push Trough Bar” o esercizi per le gambe con le molle.

Come la luna influisce sulle nostre pratiche yoga

A ogni fase lunare, la luna influisce in modo particolare sui ritmi vitali e caratteristiche psicofisiche dell´uomo. Anche la pratica yoga ne é indubbiamente influenzata.
In alcuni stili yoga, l’attenzione al calendario lunare riveste un ruolo molto importante. Ad esempio, nell´ashtanga vinyasa yoga, quando la luna é piena o nuova é bene non praticare, poiché in questi giorni (soprattutto per gli yogi assidui il cui corpo é in uno stato di sensibilità elevata) si verificano picchi o cali di energia che possono aumentare il rischio di infortuni. Per esempio, con la luna piena, le forze sono amplificate e può così accadere di spingersi oltre i propri limiti (sollecitando eccessivamente muscoli e articolazioni). Nella luna nuova, invece, l’energia é molto bassa e dunque si é più deboli e soggetti ad infortuni.
Nel kundalini yoga esistono diverse pratiche meditative specifiche e canti di mantra per beneficiare dell´influsso lunare, capaci di smuovere eventuali blocchi e aumentare il livello di autoconsapevolezza.

Cosa fare allora?

Quando la luna é piena, per beneficiare appieno dell´influsso del nostro satellite, la pratica yoga si dovrebbe orientare maggiormente verso tecniche che si focalizzano sulla lentezza e sull’osservazione interiore. Ideale, dunque, é praticare pranayama (esercizi di respiro) e asana (posizioni) che si concentrano nello specifico sull’area del secondo chakra.
In particolare, praticare meditazioni immaginative quando la luna spende alta nel cielo nella sua pienezza é il momento più propizio. Un’ottima strategia può essere conciliare pranayama, meditazione e asana dolci per beneficiare appieno dell´influsso del nostro satellite.

Focus sulla Posizione del Loto

Padmasana, che deriva dalla combinazione delle parole sanscrite “padma” (loto) e “asana” (posizione), e si deve alla somiglianza simbolica con un fiore di loto, associato alla stabilità fisica e spirituale. Le sue caratteristiche principali sono le gambe incrociate e ogni piede posto sulla coscia opposta, mentre braccia e mani possono assumere diverse posizioni. Lo scopo della posizione del loto è la perfetta stabilità del corpo. Come si esegue?
  1. Sedetevi sul pavimento, su un tappetino in “Dandasana” , ovvero tenendo la schiena eretta, con le gambe distese in avanti e le braccia lungo i fianchi;
  2. Per rilassare l’articolazione delle spalle, nella posizione in cui siete, inspirate e, dopo aver trattenuto per un po’ il respiro, espirate lentamente. Ora siete pronti per il passo successivo.
  3. Con la mano sinistra, afferrate il piede destro e portatelo lentamente verso la coscia sinistra, fino ad appoggiarlo sopra di essa. Successivamente afferrate con la mano destra il vostro piede sinistro e portatelo sulla coscia destra. Siate molto delicati in questa fase, e se avvertite anche il minimo dolore ricominciate a riscaldare le articolazioni finché non saranno pronte.
  4. Ultimo accorgimento, a completamento della postura, riguarda la posizione delle mani.
    Assumendo la posizione più comune, detta Jnana-Mudra, portate il vostro polso destro sul ginocchio destro e il polso sinistro sul ginocchio sinistro. I palmi saranno rivolti verso l’alto, mentre l’indice e il pollice vanno a toccarsi formando un piccolo anello. Le altre tre dita dovranno essere distese, in direzione del pavimento.
I praticanti di yoga più esperti sono in grado di mantenere questa posizione anche per tre ore consecutive, ma per iniziare 10 minuti saranno più che sufficienti. Ricordate sempre di interrompere l’esercizio non appena avvertirete dolore, e aumentate gradualmente il tempo di mantenimento della posizione giorno dopo giorno.
È importante precisare che quando si assume questa posizione non si dovrebbe mai provare dolore, in nessuna fase dell’esercizio, in quanto sarebbe un chiaro segnale di un’esecuzione scorretta o di una preparazione non adeguata. Meglio iniziare sempre con le gambe incrociate normalmente, ma mano passare a “Siddhasana” (con i talloni davanti al pube) cercando quindi di avvicinarci sempre più al loto completo.

Nello yoga è importante non sforzare il corpo, non spingerlo oltre ciò a cui arriva. L’ascolto e la comprensione di esso sta alla base per progredire prima mentalmente e infine fisicamente.

Ph. Ale Romo Photography da Unsplash

Le nostre proposte estive per i tuoi allenamenti di Yoga e Pilates

pilates-yoga-estate-2020

FINO ALL’8 AGOSTO PUOI CONTINUARE A PRATICARE IN SALA A PREZZI RIDOTTI*

Se il tuo pack è terminato e vuoi continuare il tuo percorso con noi acquista piccoli pack a ingressi a prezzi speciali!
  • PILATES MATWORK € 10/lezione
  • PILATES REFORMER € 15/lezione
  • HATHA YOGA € 8/lezione

DALL’1 LUGLIO ALL’8 AGOSTO PUOI RINNOVARE IL TUO ABBONAMENTO AUTUNNALE A PREZZO SCONTATO*

Solo in questo periodo potrai acquistare Pack e Abbonamenti scontati del 10%, attivabili dal 24 agosto 2020 fino al 31 dicembre 2020. (n.b. sono esclusi dalla promozione i pack personal, pack 5 gruppo, pack 10 gruppo e mensile). *Promozioni valide solo per i tesserati ASI presso gli studi Postural Pilates PPM – Yoga Pilates SSD.

Se preferisci la massima comodità e flessibilità scegli di allenarti online

PER TUTTO AGOSTO PUOI PRATICARE ONLINE SEGUENDO LE LEZIONI IN VIDEO SU FACEBOOK CON UNA FORMULA SPECIALE

YOGA DINAMICO – PILATES MATWORK – HATHA YOGA Pacchetto mensile a discipline miste € 35,00

12 lezioni da 40′ pubblicate tre volte a settimana in video all’interno di un Gruppo Facebook dedicato, e fruibili per tutto il mese di validità dell’abbonamento all’ora e nel giorno che preferisci.

PRENOTA SUBITO PER ALLENARTI ONLINE AD AGOSTO!

Ricominciamo sui tappetini!

 

Finalmente siamo pronti a ripartire anche con i corsi di Matwork!

Vi abbiamo fatto attendere, ma ora ci siamo!

Da Martedì 16 Giugno riprenderemo con i corsi a corpo libero Pilates insieme con Daniela Carignano, Master Teacher e Direttrice della Scuola di Formazione PPM Academy.
I corsi si terranno alle ore 18:30 e alle ore 19:30 presso la sede di Via Scano 9.

Per info:
Tel 070-45 15 177
Cell 389-00 41 967
Mail

Bentrovati! Ricominciamo ad allenarci in Sala

Con grande gioia vi comunichiamo che da lunedì 1 giugno ricominciano gli allenamenti in Sala nello Studio di Via Scano.

Abbiamo dovuto riconfigurare i calendari e i gruppi, quindi raccomandiamo agli iscritti di contattare la segreteria via WhatsApp o telefono cellulare per avere tutte le informazioni dettagliate. Naturalmente in tutti gli Studi garantiremo
  • massima igiene di ambienti e superfici
  • rispetto assoluto delle distanze di sicurezza
  • eliminazione di elementi e comportamenti potenzialmente rischiosi
Vi invitiamo a consultare QUI le specifiche dei nostri “protocolli di sicurezza”, e chiediamo agli iscritti – per facilitare e velocizzare la ripresa della loro attività – di compilare prima di ogni allenamento l’autodichiarazione accessibile QUI.
Non vediamo l’ora di ritrovarvi dal vivo! A presto 🙂

Sospensione temporanea delle attività – Arrivederci a presto!

Solo ieri vi avevamo dato una comunicazione diversa, ma da oggi – Martedì 10 Marzo – anche noi ci fermiamo.

Per garantire al meglio la sicurezza dei nostri utenti, della nostra città e del nostro personale, dobbiamo chiudere i nostri spazi e rimandare tutte le attività in ottemperanza al nuovo decreto.
Voi continuate a praticare da casa…noi continuiamo a lavorare per seguirvi e guidarvi a distanza…e accogliervi “dal vivo” più carichi che mai quando riapriremo i battenti: speriamo che sia un ARRIVEDERCI A PRESTO!

Regolamento interno per la sicurezza e la prevenzione

(aggiornato al 9/03/2020)
Le attività degli Studi proseguono nel rispetto delle prescrizioni governative attualmente in vigore fino a nuove disposizioni

Cosa vi garantiamo

  • In tutte le sale garantiamo il mantenimento e ove possibile il superamento delle distanze di sicurezza prescritte (da 1 a 2 mt), sia per le lezioni a corpo libero che per quelle sui macchinari
  • Le lezioni sono aperte ad un numero di allievi proporzionato alle superfici disponibili: da 3 a 6 persone a lezione nelle pratiche a corpo libero e da 2 a 3 persone a lezione per le pratiche sui macchinari
  • Gli insegnanti mantengono dagli allievi una distanza maggiore di quella solitamente opportuna per la gestione della didattica, dando quanto più possibile all’utenza indicazioni visuali
  • Tutti gli attrezzi, gli strumenti e le superfici d’uso comune vengono disinfettati a ogni cambio lezione
  • In tutti gli ambienti viene praticato il ricambio d’aria a ogni cambio lezione
  • L’accesso agli spogliatoi è disciplinato in proporzione alle superfici disponibili, consentendo l’uso degli stessi a non più di 2 persone contemporaneamente
  • Tutto il personale in attività (insegnanti e collaboratori con altre mansioni) indossa guanti monouso sostituiti a ogni cambio lezione
  • In tutti gli Studi mettiamo a disposizione guanti monouso e prodotti per la disinfezione e l’igienizzazione personale e delle superfici

Cosa vi chiediamo

  • Agli utenti è consentito l’accesso agli spazi per le attività comuni solo se indossano i calzini antiscivolo
  • Ove possibile è suggerito l’uso del proprio tappetino e/o telo personale
  • È consigliato di presentarsi in sala già in tenuta sportiva per ridurre i tempi d’attesa per l’uso degli spogliatoi

Kundalini Yoga – Lezione OPEN Studio Via Scano

seminario-kundalini-yoga-cagliari

Lunedì 9 febbraio ore 14:00 presso lo Studio PPM di via Scano 9

Il Kundalini Yoga è conosciuto come “lo Yoga della Consapevolezza”, perché espande la coscienza di ogni singolo individuo al fine di fonderla con quella Universale e Infinita.
Mantiene il corpo in forma ed allena la mente a essere forte e flessibile per affrontare stress e cambiamenti, migliora la circolazione sanguigna, aiuta ad espellere le tossine, riequilibra l’attività del sistema ghiandolare e nervoso.
I primi effetti tangibili sono: maggior controllo, concentrazione e calma interiore data da un rapporto diretto con la parte più profonda di sé. Infine la velocità: si dice, infatti, che sia possibile realizzare in un anno ciò che potrebbe essere fatto in venti.
L’esercizio continuo, perciò, porta a una più profonda connessione con se stessi e con l’Universo, accresce la sensibilità personale e sviluppa una più chiara percezione di sé e dell’ambiente.

Durante la lezione vengono utilizzate specifiche sequenze composte da posture, movimenti, esercizi di respirazione e suoni che utilizzano differenti modalità di concentrazione.
Nella sequenza esiste una parte precisa, anche da un punto di vista scientifico, sulla stimolazione di ghiandole e meridiani. La pratica prevede un insieme di esercizi (asana) uniti a tecniche di pranayama e di meditazione eseguite in India da millenni.

Prenota subito il tuo posto!
070-4515177
389.00.41.967
info@pilatescagliari.it

Pilates Yoga Day – Studio Via Scano

OPEN DAY SCANO  

Siete tutti invitati all’Open Day dello Studio PPM di via Scano 9

Sabato 22 Febbraio, a partire dalle ore 10:00

Sei indeciso tra Yoga e Pilates? Nessun problema! Potrai provare tutte le nostre discipline in maniera gratuita. Vieni a scoprire quale disciplina sia più adatta a te e come ritrovare benessere fisico e mentale!
Ecco il palinsesto completo della giornata:

MATTINO

  • ore 10:00 Pilates Ballet
  • ore 11:00 Pilates Reformer
  • ore 11:00 Hatha Yoga
  • ore 12:00 Ristoro sulle amache
  • ore 11:45 Circuito Spine corrector e Springwall
  • ore 12:30 Circuito Reformer-Springwall

POMERIGGIO

  • ore 15:30 Circuito Reformer-Springwall
  • ore 16:00 Pilates Matwork
Verrà offerto un delizioso buffet a tutti i partecipanti! Che aspetti? Contattaci subito per prenotare la tua lezione, i posti sono limitati!
PPM

PPM CAGLIARI

Via De Magistris 29, Cagliari

Tel e Cell

070.33.25.650
333.35.73.921 - 351.688.70.80

Mail

demagistris@pilatescagliari.it
PPM

PPM CAGLIARI

Via Scano 9, Cagliari

Tel e Cell

070.45.15.177 | 389.00.41.967

Mail

scano@pilatescagliari.it

Orari segreteria

le segreterie sono disponibili dal lunedì al venerdì dalle 16.00 alle 20.00 PREVIO APPUNTAMENTO TELEFONICO