• prova_slide2
  • prova_slide2

L’importanza della routine: perché è sbagliato interrompere l’allenamento durante il periodo estivo

allenamento-estivo

Il caldo inizia a farsi sentire in maniera prepotente, le vacanze sono alle porte, iniziamo a pregustare il mare, le serate con gli amici, i cocktails…e la voglia di allenarsi viene meno.

Oggi vorremmo farvi riflettere su quanto sia importante non interrompere l’allenamento durante il periodo estivo e perché sia necessario mantenere una routine (seppur incompleta).

Sappiamo tutti che per mantenersi in forma è necessario seguire una dieta sana ed equilibrata e, a questa, deve seguire necessariamente l’attività fisica.

Il periodo pandemico ci ha messo a dura prova emotivamente, economicamente ma anche fisicamente: la chiusura dei centri sportivi ha fatto balzare l’indice di inattività e, di conseguenza, tutti gli effetti negativi ad essa correlati.

Sedentarietà e smart working hanno avuto un effetto deleterio sopratutto in chi accusava anche in precedenza di disarmonie posturali, sovrappeso o patologie.

Siamo tendenzialmente diventati più pigri e riprendere l’attività fisica è stato per molti uno sforzo necessario non di poco conto.
Tutti siamo d’accordo sul ruolo centrale che l’attività fisica ricopre nel nostro benessere. Ma cosa ci dicono le linee internazionali a riguardo?

Secondo quest’ultime è consigliabile praticare almeno 150 minuti di attività fisica moderata a settimana, oppure 75 minuti di attività intensa a settimana o è possibile effettuare un’adeguata combinazione di entrambe.

Per attività fisica a moderata intensità si intende quella che richiede un minimo sforzo respiratorio: camminata veloce, Pilates posturale, Hatha Yoga, danza o anche semplicemente fare dei lavori domestici.

Mentre l’attività fisica intensa è quella che richiede un dispendio di energie maggiore, una respirazione maggiore e dunque una frequenza cardiaca maggiore: corsa, nuoto, ciclismo, Pilates dinamico, Yoga Dinamico, Power Yoga ecc.

Cosa succede quando interrompiamo l’attività fisica?

Se l’attività viene interrotta per poco tempo le conseguenze ci sono ma non sono tanto rilevanti. Avremo certamente difficoltà a riprendere la costanza nell’allenamento ma è sufficiente la nostra buona volontà!

Quando invece l’inattività viene protratta per più di un mese iniziano ad esserci delle ripercussioni fisiche più incisive.

In primo luogo ne paga la nostra tonicità muscolare: non è necessario fare un’attività sportiva intensa, anche una semplice camminata veloce o una lezione Pilates o di Yoga son sufficienti a dare forza alle nostre gambe. Non dimentichiamoci che nel periodo estivo i problemi circolatori, sopratutto nelle donne, arrecano più fastidi: pesantezza agli arti inferiori, gonfiore alle caviglie, edemi e fragilità capillare sono all’ordine del giorno!
Associamo a queste attività una bella nuotata al mare e il nostro corpo ci ringrazierà! Inoltre interrompendo l’attività fisica si incorre maggiormente nel rischio di infortuni.

In seconda posizione troviamo il tanto temuto aumento di peso: non servono diete drastiche prima della prova costume (spesso controproducenti se non realizzate da personale specializzato); attività fisica costante e dieta equilibrata ricca di frutta e verdura son sufficienti per mantenere il nostro peso forma.

Vi sono poi delle conseguenze più gravi quando l’inattività viene protratta per tanto tempo. Tra queste troviamo la perdita di capelli, causata in primis dal grasso accumulato nel fegato che, oltre al dolore addominale, può dare questa spiacevole conseguenza.

A risentirne è inoltre il nostro umore. Si è dimostrato infatti che lo stress aumenta considerevolmente durante i periodi di inattività.
In soggetti predisposti, sopratutto in terza età, vi è anche il rischio concreto di osteoporosi.
Il nostro consiglio da Studio è quello di non interrompere improvvisamente i propri allenamenti e di non protrarre l’inattività per lungo tempo: è sufficiente anche una sola lezione alla settimana, accompagnata da una camminata veloce (possibilmente anche in acqua) per non incorrere in spiacevoli conseguenze e per non perdere il lavoro finora svolto.

La routine è fondamentale ed è la nostra migliore alleata nella ricerca del benessere di corpo e mente!

Trackback dal tuo sito.

PPM

PPM CAGLIARI

Via De Magistris 29, Cagliari

Tel e Cell

070.33.25.650
333.35.73.921 - 351.688.70.80

Mail

demagistris@pilatescagliari.it
PPM

PPM CAGLIARI

Via Scano 9, Cagliari

Tel e Cell

070.45.15.177 | 389.00.41.967

Mail

scano@pilatescagliari.it

Orari segreteria

le segreterie sono disponibili dal lunedì al venerdì dalle 16.00 alle 20.00 PREVIO APPUNTAMENTO TELEFONICO