• prova_slide2
  • prova_slide2

Lo sport ci rende felici: lo dice la Scienza!



Ormai non esistono più scuse: è accertato che sedentarietà e pigrizia contribuiscono alla nostra infelicità. Una buona percentuale della nostra felicità è infatti frutto dell’attività fisica, che accresce non solo il benessere fisico ma anche quello mentale.
Tutto il merito va alle endorfine, delle molecole liberate dal cervello, più specificatamente dall’ipotalamo e dall’ipofisi, veri e propri neurotrasmettitori della felicità, che vengono rilasciati proprio quando pratichiamo attività fisica o quando viviamo un’esperienza gioiosa e stimolante.
È dimostrato che le endorfine hanno degli effetti sull’organismo simili alla morfina o all’oppio.
Gli sportivi quindi provano sensazioni di benessere, di euforia, di potenza, di leggerezza e di estasi dopo una trentina di minuti di sforzo e dopo l’allenamento.

Alcuni ricercatori dell’Università del Michigan di Ann Arbor (Stati Uniti) infatti hanno pubblicato una ricerca sul Journal of Happiness Studies analizzando 23 studi già esistenti che si basavano su un’elevata mole di dati e una vasta gamma di campioni provenienti da vari Paesi.
Secondo i dati emersi le probabilità di essere felici sono del 52% maggiori tra chi è molto attivo e si riducono a quasi il 30% per chi lo è un po’ meno scendendo progressivamente con l’aumentare della sedentarietà.
Anche un’attività moderata però può fare la differenza: se si è anziani, bastano infatti 10 minuti di attività fisica alla settimana perché l’umore migliori. Le ricerche attestano che tra chi è sopravvissuto al cancro, dedicarsi anche per breve tempo ad attività aerobica e stretching può davvero fare la differenza.
A incidere è però anche la corporatura: rispetto ai giovani che non praticano attività fisica, quelli che lo fanno una volta a settimana hanno probabilità più alte di 1,4 volte di essere felici se sono normopeso e di 1,5 volte se sono in sovrappeso. Non è necessario invece esagerare: la soglia massima è tra 150 e i 300 minuti di esercizio settimanale. Oltre questa non sono state registrate incidenze significative in termini di miglioramento di umore.

Muoversi significa fare qualcosa per sé stessi, dedicarsi del tempo: si tratta di una coccola che non fa che aumentare il buonumore e lo stato di soddisfazione personale. Infatti, sappiamo bene che praticare una costante attività fisica è fondamentale sia per mantenerci in linea (o riconquistare la linea perduta) sia per prevenire numerose patologie, tra cui quelle di origine cardiovascolare, l’obesità e il diabete.
Weiyun Chen, che ha coordinato lo studio spiega: “I nostri risultati suggeriscono che la frequenza e il volume dell’attività fisica costituiscono fattori essenziali nella relazione tra esercizio fisico e felicità ed è emerso soprattutto, che anche un piccolo cambiamento nell’attività fisica può fare la differenza sul grado di felicità”. Fare sport è quindi un’ottima terapia anti tristezza.

Una curiosa ricerca delle Università di Yale ed Oxford pubblicata sulla prestigiosa rivista Lancet che sostiene come lo sport abbia un effetto davvero fondamentale sulla nostra mente, paragonabile o addirittura migliore rispetto alla stabilità economica.

Lo sport, in sostanza, ci rende più felici del denaro.

I ricercatori hanno analizzato un campione di 1,2 milioni di americani, facendo loro la stessa domanda: “quante volte negli ultimi 30 giorni ti sei sentito male per problemi emotivi, stress o depressione?”, e raccogliendo poi informazioni legate al loro reddito e alla situazione economica e alla quantità di attività fisica praticata. Oltre 70 le tipologie di attività fisica previste dallo studio per consentire a tutti di trovare la propria.
In primis nello studio si leggono i benefici a livello fisico: come si legge: “i risultati dell’incrocio e dell’analisi dei dati ha svelato che chi svolgeva attività fisica regolare stava male, dal punto di vista psicologico, circa 35 giorni l’anno, 18 in meno rispetto ai 53 di chi invece non faceva alcune tipo di movimento”.
Non solo, però: “chi praticava attività fisica si sentiva bene allo stesso livello di chi non investiva invece nel fitness, ma guadagnava stipendi superiori di circa 25.000 euro* l’anno”.

Esistono degli Sport che ci rendono più felici di altri?

Secondo i ricercatori di questi due primi studi presentati no, è semplicemente necessario svolgere dell’attività fisica regolare.
Ma alcuni ricercatori dell’Università di Harvard e della California-Berkeley School of Public Health hanno riportato un interessante studio grazie al quale si è scoperto che ci sono alcuni sport che rendono più felici, ovvero che contribuiscono maggiormente alla produzione di endorfine.
Tra questi troviamo, per diverse motivazioni, il nuoto, la corsa, la camminata, il ballo e il crossfit ma anche il Pilates e lo Yoga.
In realtà la cosa importante è trovare lo Sport che più ci appassiona, la nostra “dimensione”, e proseguire per questa strada: non avremo solo un fisico più tonico e bello, il che è auspicabile, ma, soprattutto, saremo felici!
E tu? Quanto tempo dedichi all’attività fisica?
*nota: “corrispondenti a”

Trackback dal tuo sito.

PPM

PPM CAGLIARI

Via De Magistris 29, Cagliari

Tel e Cell

070.33.25.650
333.35.73.921 - 351.688.70.80

Mail

demagistris@pilatescagliari.it
PPM

PPM CAGLIARI

Via Scano 9, Cagliari

Tel e Cell

070.45.15.177 | 389.00.41.967

Mail

scano@pilatescagliari.it

Orari segreteria

le segreterie sono disponibili dal lunedì al venerdì dalle 16.00 alle 20.00 PREVIO APPUNTAMENTO TELEFONICO