Pilates maschile: i benefici per l’uomo 

Home » blog » Pilates maschile: i benefici per l’uomo 

Nei Paesi europei la maggior parte degli allievi di pilates sono di sesso femminile ma esiste una branchia del pilates in forte crescita anche grazie all’aumento degli studi che provano i tanti benefici della pratica sul corpo maschile.

Il pilates è una “cosa da donne”: ecco perché non è vero

Sfortunatamente il pilates è spesso considerato uno sport femminile. Questo oltre che essere errato, non tiene conto della stessa origine del pilates. Creata da un uomo (Joseph Pilates) negli anni ‘20 per riabilitare i soldati di ritorno dalla guerra e successivamente divenuto disciplina principale a supporto dei ballerini, ha tanto da offrire al corpo maschile. Scopriamo i suoi principali benefici.

Pilates maschile: i principali benefici

Il rafforzamento del core, su cui si basa il pilates, che lo rende una tecnica eccellente per il fitness di tutto il corpo, nonché una base per l’allenamento incrociato con altri tipi di sport ed esercizi. Pilates lavora per il fitness funzionale: la capacità di avere la forza, l’equilibrio e la flessibilità che ti consentono di muoverti attraverso le attività della vita quotidiana con grazia e facilità.

Si può quindi dire che il pilates è quindi una disciplina integrativa che permette di incanalare la giusta energia allo sviluppo della forza del core, stabilizza il tronco e rafforza la schiena. Per questo, oltre a migliorare la forza del core e la flessibilità del corpo, il pilates permette di sviluppare schemi di movimento efficienti e propedeutici ad altri esercizi di fitness maschile. Grazie a questo, ad esempio, chi pratica sollevamento pesi ha una struttura del tronco rafforzata e adatta a sostenere sforzi intensi.

Si può dire, più in generale, che il pilates fornisce una buona base di allenamento per tutto ciò che concerne forza e resistenza riducendo anche il rischio di lesioni.

La correzione di difetti muscolari maschili

Tra i benefici riconosciuti al pilates vi è anche quello di “sbloccare” alcune parti del corpo che, per conformazione, nell’uomo risultano essere più rigide rispetto al corpo femminile. Per questo ha fin da subito mostrato i suoi risultati sul corpo dei ballerini all’origine della disciplina. Come detto, infatti, il pilates risulta necessario per sviluppare un buon livello di flessibilità, sia della colonna che delle articolazioni. Inoltre, non dimentichiamoci che modifica abitudini della postura differenti, rilascia rigidità e tensioni del sistema muscolo scheletrico donando beneficio a tutto il corpo anche in termini di rilassamento.

Si è visto come, nel tempo, la pratica continuativa aumenta la gamma di movimenti a disposizione del corpo, aumentandone la reattività e l’efficienza.

Crediti foto: Pixabay qui.